Tutti gli articoli di donnedicarta

Operatrice culturale

Noi & Il servizio civile

Nell’ambito del Patto di collaborazione con l’Istituzione Biblioteche, i ragazzi e le ragazze del Servizio Civile prestano il proprio operato al nostro Progetto in tanti modi: catalogare, collocare i libri nel magazzino, monitorare i flussi del Catalogo online e delle offerte nei Bibliocorner.

In pieno Corona Virus quest’attività si è trasformata in un apporto multimediale rivelando abilità e competenze davvero preziose.

Una creazione collettiva (a cui tengono molto). Ma dire i loro Nomi (o nickname) è importante come atto di riconoscimento e di gratitudine.

Alice Bellantoni, Manuela Marciano, Martina Picanza, Antonio Sanges, Laura Tistarelli, Valeria Viscido. Con la supervisione di Claudia Girlando.

Ecco il primo VIDEO creato per raccontare la storia del libro con particolare attenzione a quel materiale prezioso, la carta, di cui viene suggerita una semplice fabbricazione nel laboratorio finale.

Il secondo prodotto è dedicato proprio al bookcrossing: cos’è, dove è nato, a chi si rivolge.

il progetto

Cammina cammina e inciampi in un libro…

Un libro liberato non è abbandonato: è un libro in cerca del suo lettore. Così recita la filosofia del bookcrossing.

Aggiungiamoci un passo: ogni luogo di lettura è l’occasione di una relazione.

Secondo passo. Per ogni luogo troverai libri di un determinato ambito tematico proprio come sugli scaffali di una biblioteca: in Tintoria l’editoria per ragazzi, dal Corniciaio libri d’Arte, dal Parrucchiere libri di attualità e sul benessere, alle Poste libri sui viaggi…

La nostra scommessa è far inciampare le persone in un libro, far incontrare le persone, modificare le relazioni standardizzate e frettolose con cui viviamo la Città.

Terzo passo. Accogliere e far circolare libri in tutte le lingue. Perché i libri sono uno strumento prezioso di accoglienza, di scoperta, di rinforzo del legame con le proprie radici.

Quarto passo. Catalogare i libri per sapere cosa la gente legge, cosa cerca, cosa scambia, cosa abbandona, cosa desidera. E catalogare i libri associandoli ai luoghi dove puoi trovarli, scambiarli. Un CAtalogo MUnicipale Tematico.

Quinto e ultimo passo. Dare nuova vita all’usato, che non è un libro che vale di meno solo perché è gratuito: conserva le impronte di chi lo ha letto, nasconde dediche o cartoline, foto dimenticate. Racconta la storia del suo lettore o lettrice e la storia stessa dell’editoria. Non è gratuito, è “caro”.

Sta accadendo nell’Ottavo municipio di Roma, territorio pilota dove gli ideatori/promotori del Progetto abitano, respirano, lavorano e sognano… una Città che legge.

Ma il sostegno ricevuto, in primis dall’Istituzione Biblioteche, ha portato all’estensione del progetto bookcrossing in ben 9 municipi romani, e l’Ottavo è, orgogliosamente, il prototipo e la cabina di regia.

Se abiti, in uno di questi municipi aderenti, cammina cammina perché inciamperai in un libro. E sarà tempo ritrovato.

Bookcrossing mobile

Questo il BiblioPorter che mettiamo a disposizione. Allestito con una libreria fissa e numerose cassette, porta in giro, per i quadranti del Municipio Ottavo, il servizio di bookcrossing.

PRIMO APPUNTAMENTO : Martedì 3 marzo, ore 14-17.00 davanti alla Biblioteca Arcipelago in via B. Croce 50– BOOKCROSSING PER RAGAZZI, con qualche libro in più per gli ADULTI che li accompagnano.

Chiunque, scuola soprattutto, desideri il servizio di bookcrossing itinerante, ci scriva! INVITATECI.